Contro il meteorismo, scegli la pasta fredda con zucchine e olive

 

Abbinando carboidrati e verdure, anche le persone con stomia possono gustarsi un primo piatto, anche freddo, senza problemi di gas intestinale e meteorismo.

Chi ha la stomia deve rinunciare ad un piatto di pasta? Non è detto! Certo, la pasta è tra gli alimenti che rallentano la motilità intestinale e possono aumentare la formazione di gas e meteorismo, quindi prima di tutto bisogna valutare se questi disturbi sono già presenti perché potrebbero peggiorare ulteriormente.

Ma se così non fosse, e se non sono presenti un’allergia o un’intolleranza importante, come quella al glutine che richiede il consumo di pasta “speciale”, anche in presenza di una stomia ci si può concedere ogni tanto un bel piatto di pasta. Basta non consumarla spesso e limitarne la quantità in porzioni piccole, abbinando la pasta con altri alimenti che bilanciano l’effetto fermentativo che può avere in alcuni casi.

 

Ottimo abbinamento, ad esempio, è la ricetta di pasta e zucchine che sono un tipo di verdura a basso potere fermentante e che favorisce l’eliminazione di gas intestinale. È importante anche la scelta del condimento, dove l’olio extravergine d’oliva è ai primi posti nella classifica salutista seguito dagli oli di girasole, arachidi e semi di lino. Perché, allora, non mettere nella pasta direttamente le olive?

 

Ingredienti per 4 persone

400 gr di penne rigate

2 zucchine

1 cipolla

50 gr di olive denocciolate

olio extravergine di oliva q.b.

origano q.b.

sale q.b.

 

Preparazione

Lessare la pasta, lasciandola al dente. Scolare e riporla in una grossa terrina, dove verrà condita con poco olio. Pulire le zucchine, spuntandole e tagliandole a tocchetti.

In una padella, mettere poco olio e fare rosolare una cipolla piccola, fino a doratura. Aggiungere al tutto le zucchine, poco sale e cuocere a fuoco medio, mescolando per circa 10-15 minuti. Aggiungere alla pasta le zucchine e le olive. Mescolare, condire con altro olio se necessario e dell'origano a piacere. La pasta va servita fredda.

Naturalmente, si possono sostituire le zucchine e le olive a seconda dei propri gusti. Un esempio? Una scatoletta di tonno!

 

Prev Dieta vegana: pro e contro
Next Contro la stitichezza, preferisci il grano saraceno