Rilassamento fisico e mentale contro il meteorismo

 

Per un portatore di stomia avere spesso la pancia gonfia è un problema che può essere gestito controllando non soltanto la dieta, ma anche lo stress e l’ansia.

 

L’intestino ha il compito di assorbire i nutrienti presenti nei cibi e scartare ciò che non serve all’organismo. Durante questo compito, la formazione di gas intestinale in modeste quantità è un evento perfettamente normale e l’aria che si forma viene eliminata senza che ce ne accorgiamo. Tuttavia, la presenza di cibi che possono essere attaccati dalla flora intestinale e andare incontro a fermentazione può causare un aumento del gas intestinale che si accumula portando a soffrire di meteorismo. Ma l’alimentazione non è l’unica causa di questo problema.

Il cervello e l'intestino comunicano tra loro attraverso la liberazione di ormoni. Rabbia, ansia, depressione e molti altri sentimenti possono influenzare negativamente il funzionamento di questa interazione rappresentata dal sistema nervoso gastroenterico e molti disturbi come il meteorismo possono essere associati a queste emozioni negative.

Il confezionamento di una stomia è sicuramente un evento stressante che prolunga il rilascio nell’organismo di ormoni contribuendo a ridurre la peristalsi intestinale e ad aumentare la formazione di gas intestinali, la cosiddetta “risposta allo stress”.

 

Lo stress si può combattere con una serie di esercizi di rilassamento che concentrano l’attenzione sul respiro, sul corpo o richiamano situazioni che inducono tranquillità.

 

  • Concentrazione sul respiro. Si praticano lunghi, lenti e profondi respiri (respirazione addominale), durante i quali si libera gradualmente la mente da pensieri e sensazioni stressanti. Concentrarsi sulla respirazione può essere particolarmente utile per le persone con disordini alimentari. Tuttavia, questa tecnica non è appropriata per chi ha difficoltà respiratorie o insufficienza cardiaca.

 

  • Concentrazione sul corpo, detta body scan o scansione del corpo. Questa tecnica unisce il controllo della respirazione con il rilassamento muscolare progressivo. Dopo pochi minuti di respirazione profonda, bisogna concentrarsi su una parte del corpo o un gruppo di muscoli alla volta e cercare di rilasciare ogni tensione fisica presente in quella zona. Questa tecnica può contribuire a stimolare la consapevolezza del proprio corpo.

 

  • Osservazione di immagini visive guidate. Questa tecnica consente di evocare situazioni rilassanti, luoghi o esperienze che aiutano a calmarsi e concentrarsi. Scegliendo immagini rilassanti o che hanno un significato personale, la visualizzazione guidata rafforza una visione positiva di se stessi. È possibile trovare applicazioni gratuite e registrazioni online di scene di calma.

 

  • Meditazione di mindfulness (consapevolezza). Questa tecnica è praticata in posizione seduta, con la schiena dritta e a occhi chiusi, concentrandosi sulla respirazione e portando l'attenzione sul movimento dell’addome. Acquisita la tecnica, la consapevolezza del respiro può essere estesa alla consapevolezza dei pensieri, delle parole, dei sentimenti e delle azioni passate o future. Questa pratica può essere utile per le persone con ansia, depressione e dolore fisico.

 

  • Yoga, tai chi e qigong. Queste tre antiche arti, combinando la respirazione ritmica con una serie di posture o movimenti fluidi, agiscono su tutto l’organismo e aumentano la capacità di concentrazione, ma anche la flessibilità e l’equilibrio del corpo.

 

  • Preghiera ripetitiva. È una tecnica di rilassamento che comprende la ripetizione di una breve preghiera o una sua frase mentre si praticano esercizi di respirazione, per escludere i pensieri negativi. Questo metodo può essere utilizzato da chi possiede una forte spiritualità.

 

Anziché scegliere una sola tecnica, si consiglia di provarne diverse per vedere quale si adatta meglio alle proprie esigenze, anche per pochi minuti al giorno. Più a lungo e più spesso sono praticate queste tecniche di rilassamento, maggiori saranno i benefici e la possibilità di ridurre lo stress che causa meteorismo.

Prev Avere l’influenza con la stomia